Bollo auto quando il proprietario è deceduto? Ecco cosa fare

In caso di decesso del proprietario di un veicolo, il costo del bollo ricade sugli eredi. Come per qualsiasi altra pratica di successione, anche per i veicoli occorre seguire gli stessi iter. Di seguito potrai trovare informazioni su come pagare il bollo di un veicolo se il proprietario è deceduto.

La questione non è affatto semplice e fare degli errori in questa fase è qualcosa che accade spesso. Prima di prendere l’iniziativa, è opportuno informarsi agli sportelli ACI, in maniera da evitare vari inconvenienti e avere chiarimenti sulle procedure.

Possiamo cominciare con il dire che in caso di decesso del proprietario, gli eredi hanno il dovere di pagare il bollo del veicolo anche se quest’ultimo non viene utilizzato, proprio come accade per l’assicurazione. Il versamento dell’imposta avviene in base alla quota ereditaria, ovvero la Regione è tenuta a dividere la cifra della somma per tutti gli eredi, non potendo pretendere il pagamento della stessa da un’unica persona.

Anche in caso di multe per mancato pagamento del bollo auto, gli eredi diventano debitori secondi il decreto legislativo n. 472/1997. Le multe e le sovrattasse vanno pagate solo in caso il proprietario sia deceduto in data precedente all’inizio tributario di accertamento. L’atto di riscossione viene solitamente inviato per conto della Regione o di Equitalia. In questo caso gli eredi devono saldare le annualità non pagate, escludendo quelle prescritte.

In caso di rinuncia all’eredità, il bollo del veicolo non va pagato. Ricordiamo che questa opzione può essere scelta entro 10 anni dalla morte o entro 40 giorni dall’inventario. In caso di rinuncia all’eredità, il veicolo verrà demolito.

Fatta esclusione per la Regione Piemonte, se non si paga il bollo dell’auto per 3 anni, esso cade in prescrizione; le autorità, quindi, non ne chiederanno più il pagamento. Per il Piemonte la regola è la stessa  ma l’arco temporale per la caduta in prescrizione è stabilito in base a 5 anni.

Il veicolo ereditato andrà intestato a tutti gli eredi o a uno solo, previa registrazione dell’atto di vendita a favore di uno. Per prima cosa occorre effettuare un passaggio di proprietà all’ufficio ACI entro 60 giorni dall’accettazione dell’eredità. Successivamente occorrerà richiedere l’aggiornamento della carta di circolazione alla Motorizzazione Civile.

Il pagamento del bollo auto con il proprietario deceduto è un passaggio delicato che rischia di farti andare incontro a multe salate.

Se hai ulteriori dubbi sulle corrette procedure, o hai bisogno di assistenza specialistica, compila il modulo contatti e ti informerò entro 24 ore.