Come scegliere la polizza vita e quale scegliere

La famiglia è alla base della nostra cultura. Essa infatti è riconosciuta come la prima e fondamentale istituzione.

Famiglia non è solo amarsi e stare insieme. Prendersi cura l’uno dell’altro è il vero significato di famiglia.

Proprio per questo le assicurazioni sulla vita esistono, per permetterci di prenderci cura al meglio della nostra garantendo un aiuto concreto e affidabile nei momenti di maggiore necessità, in caso di invalidità o morte.

Per stipulare un’assicurazione basta fare un piccolo investimento – mensile, semestrale o annuale – che permette di garantire lo stesso tenore di vita qualsiasi cosa ci succeda.

La famiglia è la cosa a cui teniamo di più, perché quindi non prevenire preoccupazioni e problemi? Grazie ad una una polizza possiamo prenderci cura di coniugi e figli, i quali potranno contare su di noi anche in caso di incidente.

Ecco alcuni vantaggi delle polizze sulla vita:

  • La polizza èpersonalizzabile. In base alle nostre esigenze è possibile calcolare il capitale da assicurare, senza accettare un pacco chiuso o formule a schema fisso
  • Le polizze sono alla portata di tutti. Possiamo stipulare un’assicurazione già con 9 euro al mese. Possiamo trovare la combinazione migliore al prezzo giusto per noi, a seconda del reddito, dello stile di vita e delle nostre caratteristiche personali e familiari
  • Attivare un’ assicurazione è davvero una cosa rapida. Si può fare tutto online valutando la polizza e calcolando il preventivo. Acquistare via telefono garantisce la possibilità di parlare direttamente con un consulente esperto, che ci sostiene e aiuta nella scelta della polizza più adatta a noi.

vantaggi delle polizze sulla vita sono anche fiscali.
Le polizze hanno tassazioni molto interessanti. Il capitale erogato in caso di morte è infatti esente dall’imposta sul reddito delle persone fisiche.
Inoltre, i capitali liquidati da un’assicurazione sulla vita non possono essere né pignorati, né sequestrati.

 

Come scegliere la polizza vita e quale scegliere

L’argomento sembra complesso a primo impatto e, anche una volta presa la decisione di stipulare una polizza, sorge spontanea la domanda: “Come e quale scegliere?”. Esistono due modi per decidere. Occorre pensare all’assicurazione come a un mutuo. Si può pensare alla cifra che vogliamo garantire alla nostra famiglia in caso ci succedesse qualcosa per poter continuare a vivere come ha sempre fatto, oppure si può partire dalla rata mensile che possiamo permetterci.
Chiaramento il primo metodo è il migliore. Ti presentiamo due semplici mosse per scoprire quanto e come assicurare:

  • Per prima cosa valutiamo il periodo di vita da assicurare, che può variare da un minimo di 5 a un massimo di 30 anni. Se abbiamo dei bambini piccoliè meglio scegliere dei tempi più lunghi per garantire sostegno fino al raggiungimento dell’indipendenza economica o fino al completamento del ciclo di studi. Se invece abbiamo aperto un mutuo, stiamo ristrutturando casa o abbiamo chiesto un prestito per aprire un’attività, la polizza può durare quanto il piano di rimborso: questo ci consentirà di affrontare con più tranquillità il nostro debito.
  • Come secondo ed ultimo passo occorre decidere la cifra da assicurare. Possiamo farlo noi con carta e penna. In caso di incidente o morte quanti anni impiegherebbe la nostra famiglia per ristabilirsi? Stimiamo servano 5 anni. Ora moltiplichiamo questi 5 anni per il nostro reddito annuo netto. Se il nostro reddito fosse di 30mila euro dovremmo assicurare 150mila euro. Decidendo di pagare rate mensili per 10 anni, scopriremo che bastano 17 euro al mese.

 

Assicurare la stabilità alla nostra famiglia è davvero un’operazione semplice ed economica quanto importante.

Se sei interessato a garantire la stabilità ai tuoi cari in caso di incidente o morte, compila il modulo contatti e ti informerò gratuitamente entro 24 ore.