Svolta rivoluzionaria della Cassazione sull’assegno divorzile

Ulteriore svolta sull’assegno divorzile: sentenza della Cassazione in merito al tenore di vita. La Cassazione ha decretato che l’assegno divorzile non va riconosciuto nel caso in cui gli ex coniugi siano indipendenti economicamente o siano in grado di esserlo.

Con questa sentenza l’assegno divorzile non dovrà più essere equiparato al mantenimento del tenore di vita matrimoniale. L’assegno dovrà garantire l’autosufficienza dell’ex coniuge solo in case di debolezza. Con la sentenza 11504 è stata rivoluzionata la giurisprudenza dei divorzi.

L’assegno divorzile da questo momento in poi non sarà più un assegno di mantenimento del tenore di vita che ha caratterizzato il matrimonio. Con questa sentenza l’ex coniuge è tenuto a versare l’assegno mensile solo nel caso in cui l’altro sia in una posizione economica svantaggiata o non sia economicamente indipendente.

La motivazione dietro a questo importante cambiamento è che il matrimonio viene visto come atto di libertà e di auto-responsabilità, e non più come una situazione definitiva. In questa maniera, allo sciogliersi del contratto matrimoniale si scioglie anche il rapporto economico che lega i due ex coniugi, a meno che uno dei due non si trovi in una condizione di dimostrabile difficoltà. Il coniuge in stato di debolezza economica ha diritto solo alle risorse necessarie per essere autosufficiente, niente di più.

Per valutare l’indipendenza economica degli ex coniugi esistono quattro punti riconosciuti dalla Cassazione:

– il possesso di un proprio reddito personale;

– il possesso di un patrimonio mobiliare o immobiliare, considerando il suo valore al netto di oneri dovuti sullo stesso patrimonio e del costo della vita nel luogo di residenza o di dimora;

– la capacità e le possibilità effettive di lavoro personale (tenuto conto di salute, età, sesso e condizioni di mercato);

– la stabile disponibilità di un’abitazione.

In caso di richiesta dell’assegno mensile, l’ex coniuge richiedente dovrà presentare tutti i documenti e i moduli del caso al giudice competente.

Se vuoi maggiori informazioni su modalità e richieste di assegno divorzile, compila il modulo contatti e ti informeremo gratuitamente e nel minor tempo possibile.